Article
0 comment

Un Bosco Temporaneo all’Ex Dogana

Bosco Temporaneo Ex Dogana San Lorenzo - Roma

Ci sono spazi a Roma bellissimi, nascosti e velati dalla polvere che avvolge l’archeologia industriale della città. Ogni tanto però qualcosa ritrova luce e vitalità, come l’ex mattatoio a Testaccio che oggi ospita il Macro e altre decine di eventi culturali, e come in tempi più recenti l’ExDogana a San Lorenzo.

La struttura della dogana, progettata da Angiolo Mazzoni (lo stesso della stazione Termini e della gigantesca cappa in marmo del Mercato Centrale), è stata un importante nodo di scambio delle merci, con una triste parentesi come luogo di partenza dei treni per il campo di concentramento di Auschwitz, e come obiettivo dei bombardamenti del 1943 che distrussero parte dei binari, dei magazzini e degli uffici della struttura. Nel tempo alcune della funzionalità sono state conservate, e fino al 2010 la struttura ha ospitato gli uffici doganali di Roma, anno in cui sono strati trasferiti nella dogana restaurata di via del Commercio. [Read more]

Esce tra pochi giorni il nuovo film di Daniele Vicari. L’ho visto in anteprima al Festival del Cinema di Roma perchè ci recita e ci balla una cara amica, Eva Grieco, e merita di essere visto e raccontato.

La storia di cronaca si intreccia con il racconto di storie di vita reale, di chi fatica e lotta per vivere, alla propria maniera, senza compromessi o cercando di caversela tra i compromessi quotidiani del lavoro, dei soldi, della famiglia e della felicità.

Il racconto è così reale da sembrare inventato: il giorno dopo l’anteprima sui blog si leggevano dichiarazioni che denunciavano l’esagerazione nel racconto della vita di una delle protagonista, la povertà estrema da sembrare incredibile.

E invece è tutto vero.